Corso per Ricercatori del Mistero – Un percorso di studi teorico e pratico

200.00

Dopo il successo della prima edizione l’Accademia Biellese ripropone per l’anno accademico 2024-2025 il “Corso per Ricercatori del Mistero”, ideato dalla ricercatrice del mistero Irene Belloni.

Partecipa al “Corso per Ricercatori del Mistero”, un percorso di studi teorico e pratico alla scoperta dei misteri irrisolti e delle antiche civiltà perdute per scoprire i segreti sepolti sotto le sabbie del tempo.

Il corso di 6 lezioni si terrà in presenza e online tramite webinar zoom ogni primo giovedì del mese a partire dal 7 novembre ore 21. Le lezioni vengono registrate, in caso di impossibilità a partecipare, riceverete la lezione registrata il giorno dopo. Iscriviti online tramite zoom o vieni in presenza in Via Marconi 36 a Biella!

Un viaggio tra archeologia, astronomia, archeocustica e radioestesia vi porterà a contatto con il mondo dei simboli, dei miti e della storia non rivelata per iniziare a guardare con nuovi occhi il passato e analizzare il presente con la sapienza degli antichi. Dall’Egitto al Sud America fino agli Stati Uniti, scopriremo i segreti del faraone eretico Akhenaton e del misterioso sovrano inca Viracocha, la misteriosa stirpe dinastica rilevata a Naqada dalla struttura ossea e capacità cranica maggiore e l’enigmatica civiltà del Mississipi, si parlerà di DNA e genoma, della cultura di Badari e il culto della Dea, di Padre Crespi e la sua misteriosa collezione che risalirebbe ad epoche antecedenti il Diluvio.

PRONTI A SCOPRIRE I SEGRETI SEPOLTI SOTTO LE SABBIE DEL TEMPO?

“Ricercare il Mistero parte da uno dei più importanti intenti: uscire dalla propria zona di comfort per ricercare il Vero. Quello che ho scoperto in tutti questi anni di ricerche è che per avvicinarsi al mondo dei misteri occorre iniziare a mettere in dubbio la storia ufficiale e prepararsi a cambiare il proprio modo di sentire, guardare e pensare. E’ solo in quel momento che si ricompone nella sua interezza la chiave spezzata che ci portavamo appresso”.

– IRENE BELLONI –

SCOPRI IL PROGRAMMA DEL CORSO NELLA DESCRIZIONE SOTTOSTANTE!

 

 

Dopo il successo della prima edizione l’Accademia Biellese ripropone per l'anno accademico 2024-2025 il “Corso per Ricercatori del Mistero”, ideato dalla ricercatrice del mistero Irene Belloni.

Partecipa al “Corso per Ricercatori del Mistero”, un percorso di studi teorico e pratico alla scoperta dei misteri irrisolti e delle antiche civiltà perdute per scoprire i segreti sepolti sotto le sabbie del tempo.

Il corso di 6 lezioni si terrà in presenza e online tramite webinar zoom ogni primo giovedì del mese a partire dal 7 novembre ore 21. Le lezioni vengono registrate, in caso di impossibilità a partecipare, riceverete la lezione registrata il giorno dopo. Iscriviti online tramite zoom o vieni in presenza in Via Marconi 36 a Biella!

Un viaggio tra archeologia, astronomia, archeocustica e radioestesia vi porterà a contatto con il mondo dei simboli, dei miti e della storia non rivelata per iniziare a guardare con nuovi occhi il passato e analizzare il presente con la sapienza degli antichi. Dall'Egitto al Sud America fino agli Stati Uniti, scopriremo i segreti del faraone eretico Akhenaton e del misterioso sovrano inca Viracocha, la misteriosa stirpe dinastica rilevata a Naqada dalla struttura ossea e capacità cranica maggiore, si parlerà di DNA e genoma, della cultura di Badari e il culto della Dea, di Padre Crespi e la sua misteriosa collezione che risalirebbe ad epoche antecedenti il Diluvio.

PRONTI A SCOPRIRE I SEGRETI SEPOLTI SOTTO LE SABBIE DEL TEMPO?

Nel corso delle lezioni faremo un viaggio dalla Cappadocia all'Italia, all'Ipogeo Celtico di Cividale del Friuli, passando per Gobekli Tepe, Malta e la Piana di Giza, per scoprire i segreti degli anfratti dimenticati da millenni e il grande mistero di Atlantide.

Le antiche civiltà del Neolitico costruirono questi siti incredibili, che ancora oggi rappresentano un Mistero agli occhi degli studiosi. Attraverso gli effetti acustici che creano e la frequenza che emettono, si puó ipotizzare che tali luoghi furono scelti per la loro conformazione. Le ipotesi del loro utilizzo sono numerose, è giunto il momento di considerarle e lasciare che la nostra intuizione ci guidi a comprenderne i segreti.

Andremo alla scoperta del mistero dei Megaliti d'Italia: altari a cielo aperto, mura del diavolo, tumuli, incisioni enigmatiche su massi sperduti nei boschi.
Molti di questi megaliti "fuori posto" non vengono studiati e menzionati nei libri di storia e vengono ritenuti opera di popoli rozzi e primitivi poiché riconoscere l'aspetto astronomico, tecnologico e ingegneristico metterebbe in crisi le teorie scientifiche e le conoscenze storiche consolidate. Nel corso di questo viaggio scopriremo le Mura del Diavolo di Crodo, la Porta delle Cornacchie a 1200 metri di altezza, la Stonehenge Bergamasca, la Pera Furà di Bielmonte, la Cava di Purcarel, la Tomba della Regina, in provincia di Biella e molto altro.

Dal mistero dei messaggi scolpiti sulle pietre alle prove di una tecnologia, fino alle tracce di un cataclisma planetario e la diffusione di un sapere occultato nei millenni, passando per la presenza di Piramidi in ogni continente, le lezioni permetteranno ai partecipanti di confrontarsi e ricevere indicazioni su luoghi da visitare e libri da leggere per approfondire le rispettive curiosità.

Dall'area archeologica di Roccabruna in Valle Maira in cui vi sono oltre 35000 coppelle, su 20000 metri quadri, al parco di incisioni rupestri della Valcamonica scopriremo gli antichi messaggi che, a partire dal Neolitico, le popolazioni lasciarono impresse sulla pietra fino alle ipotesi che vedono in quelle incisioni la presenza di un "popolo delle stelle".

Parleremo di esadattilia, le presenza di 6 dita nelle mani e nei piedi e dei messaggi nascosti nelle opere che raffigurano la Madonna e i Santi.

Infine ci lasceremo affascinare dalla cultura di Rinaldone, progenitrice della civiltà Etrusca, dai megaliti tra Toscana e Lazio e dalle scoperte recentemente emerse che ci pongono dinnanzi ad innumerevoli interrogativi sulla enigmatica presenza dei giganti su vaste aree della Terra.

Scopriremo i segreti della Piramide di Bomarzo, in provincia di Viterbo, nel cuore della Tuscia: un enigma che rivoluziona il mondo dell'establishment accademico.

Viaggeremo lungo le antiche vie cave etrusche, per indagare siti come:
- il complesso dei megaliti di Poggio Rota (la Stonehenge d'Italia)
- il parco segreto di Pitigliano (Grosseto)
- le Città Saturnie, città caratterizzate da imponenti cinte di mura megalitiche poligonali
- Alatri, la città dei Ciclopi, allineata astronomicamente con la Costellazione dell'Auriga e attraversata dai Templari in epoca medioevale.

Una lezione speciale sarà dedicata agli Ooparts, gli Out of Place Artifacts, i manufatti fuori posto: reperti archeologici che si suppone non sarebbero potuti esistere nell'epoca a cui si riferiscono le datazioni iniziali. Molti di questi oggetti "fuori posto" non vengono esposti nei musei e vengono ritenuti fake poichè metterebbero in crisi le teorie scientifiche e le conoscenze storiche consolidate. Nel corso di questo viaggio scopriremo il più antico calcolatore analogico della storia, ci lasceremo affascinare da bassorilievi con geroglifici insoliti, ritenuti da alcuni ricercatori lampade. Dal razzo di Istanbul ai cosmonauti della Cueva de Los Tayos fino al mistero della Ciudad Perdida in Colombia, vi aspettiamo per una lezione ricca di spunti e riflessioni, accompagnata da video, immagini e condivisioni tra i partecipanti.

Infine scopriremo il mito della Terra Cava e il regno leggendario di Agharta.

L'espressione teoria della Terra Cava rappresenta un filone di diverse teorie formulate da pensatori in varie epoche storiche, secondo cui il pianeta Terra sarebbe cavo al proprio interno.

Secondo alcune di queste teorie, sotto la superficie terrestre vi sarebbero altre superfici concentriche, che potrebbero a loro volta essere abitate o abitabili.

Nel corso della lezione faremo un viaggio nel tempo alla scoperta delle ipotesi più incredibili per comprendere perchè ancora oggi questa teoria affascina i ricercatori.

Dal modello dello scienziato Halley al matematico Eulero, passando per il guscio cavo del veterano di guerra Symmes, l'incredibile viaggio compiuto dall'ammiraglio Byrd attraverso l'apertura polare antartica, Shamballa e il regno leggendario di Agharta, questo viaggio ci porterà a contatto con i misteri da tempo occultati, che è giunto il momento di rivelare con chiarezza e mente aperta.

IRENE BELLONI - BELLONI -ACCADEMIA BIELLESE -ACCADEMIA -BIELLA-CORSI - FORMAZIONE -WHITE RABBIT EVENT

Irene Belloni è nata a Biella nel 1984, laureata in Lingue e Letterature con il massimo dei voti, insegna inglese e ha lavorato per scuole e aziende quali British School, Consorzio ILT, DeAgostini, Millennium Language. È una ricercatrice ed autrice del romanzo “L’occhio di Horus”, “Stirpe” e il libro di racconti “Sogni di Biella”, appassionata di comunicazione, letteratura, esoterismo, filosofia e simbologia. I suoi testi sono ambientati in luoghi intrisi di misteri e simboli, e hanno come intento quello di spingere il lettore ad osservare con nuovi occhi il reale. Youtuber presso il canale YouTube White Rabbit Event, un canale che si occupa di misteri, leggende e storie occultate. 

Share This

Benvenuto/a!

Ciao, scegli con chi parlare o invia una mai a info@accademiabiellese.it

Ciao, come ti possiamo aiutare?